Muffa: cos'è e come eliminarla

Cos'è la muffa, come si forma la muffa in casa, quali sono i comportamenti da tenere e i sistemi per combatterla.

Cos’è la muffa?
Le muffe sono colonie di microrganismi, funghi e miceti. Questi microrganismi sono in grado di colonizzare moltissimi ambienti diversi, dalle pareti alla carta, al legno alla pelle, perciò in casa se ne possono trovare, in particolare negli ambienti più umidi e con meno luce solare diretta. Si conoscono oltre 300 tipi di muffa che possono vivere e prosperare negli ambienti domestici o comunque negli edifici occupati, dove possono provocare disturbi anche gravi.

Perché si forma la muffa in casa?
La muffa si propaga attraverso le spore, emesse dai microrganismi, che viaggiano in aria e si posano sulle superfici dove poi verrà a crearsi la nuova colonia di muffe. Perché le muffe siano in grado di attecchire è sufficiente che ci sia acqua, quindi una percentuale di umidità nell’aria abbastanza elevata – superiore al 60% – e che sia presente uno strato anche minimo di sostanza nutritiva di cui le muffe si ciberanno per poi riprodursi e andare a colonizzare altri ambienti: cibi, carta, legno, persino uno strato di polvere posato su un muro sono supporti ideali che le muffe sfrutteranno per nutrirsi e riprodursi.

muffa parete angolo

Perché la muffa è pericolosa?
Escludendo i danni provocati alle superfici che vengono attaccate, che possono essere gravi al punto da dover buttare capi di abbigliamento, libri e mobili, la muffa è un serio pericolo per la salute umana: le spore che le muffe utilizzano per riprodursi che vengono disperse in aria dove galleggiano, vengono facilmente respirate dagli esseri umani che si trovano negli ambienti contaminati, e a quel punto possono provocare gravi danni. Non solo sono potenti allergeni in grado di sensibilizzare chi le respira provocando allergie respiratorie e riniti allergiche, oppure malessere generalizzato, come affaticamento, emicrania, secchezza della pelle, disturbi del sonno o dell’umore, difficoltà a mantenere l’attenzione e la concentrazione. Nei casi più gravi, soggetti già debilitati , possono subire dei danni molto gravi da alcune muffe, soprattutto del genere Aspergillus, capaci anche di causarne il decesso.

Come eliminare la muffa?
Sono disponibili una miriade di soluzioni per eliminare la muffa dalla casa e dalle pareti, ma, anche se la parte visibile della muffa viene rimossa e non vengono eliminate le cause che hanno consentito la sua formazione, sarà solo una questione di tempo prima che questa si riformi peggio di prima. L’utilizzo di prodotti chimici spray, facilmente reperibili in ferramenta e nei supermercati, è sconsigliato, in quanto si aggrava l’effetto dannoso della muffa spruzzando in aria e respirando sostanze chimiche dannose per la salute. Per rimuovere la muffa si consiglia di utilizzare il bicarbonato di sodio o, nei casi più gravi, di fare intervenire dei professionisti in grado di operare una disinfezione profonda.

Come evitare che la muffa ritorni?
A questo punto, una volta rimosse le colonie di muffe, occorre intervenire per evitare che questa ritorni e si riformi. Il primo fattore da tenere sotto controllo è il livello di umidità in casa: bastano anche 48 ore ad un livello di umidità abbastanza elevato perché la muffa si formi o si riformi da dove era stata rimossa. In generale, una percentuale di umidità tra il 40 e il 60% è l’ideale per mantenere il comfort degli ambienti ma evitare la formazione di muffa.
Anche una pulizia profonda, che elimini sporco e polveri, sarà preziosa, impedendo alla muffa di trovare sostanze nutritive da sfruttare.

Vuoi saperne di più sull’umidità e la muffa in casa? Scopri la nostra Guida Antimuffa!
Scarica la Guida

Scopri i nostri prodotti

Flow a incasso Flow 100

Potenza e discrezione: con una portata d'aria sino a 100 m3/ora, Flow 100 è la VMC a incasso nel muro che assicura comfort e aria pulita nei grandi spazi. Disponibile anche in versione Pure con sensori di qualità aria e App.

Flow a incasso Flow 70

Performante e silenzioso, Flow 70 è l'unità di VMC puntuale a incasso nel muro progettata per locali di medie dimensioni. Disponibile anche in versione Pure con sensori di qualità dell'aria e App.

Flow a incasso Flow 40

Flow 40 è la VMC puntuale a totale scomparsa nel muro, secondo la filosofia Helty. Ideale per stanze sino a 30 mq. Disponibile anche in versione Pure con sensori di qualità dell'aria e App.

Flow Easy

La soluzione ideale per camerette e cucine di piccole dimensioni. Unisce prestazioni elevate, semplicità di installazione e massima integrazione in qualsiasi ambiente. Funzione iperventilazione e modalità notturna. Dotato di telecomando, per controllare la qualità dell’aria in ogni momento.

Flow Plus

Il sistema di ventilazione forzata per camere da letto e cucine, con il massimo della filtrazione per la salute di tutta la famiglia. Funzione Free Cooling per rinfrescare in modo naturale, sensore igrometrico che regola automaticamente il livello di umidità in casa. Smart App per il controllo wireless da smartphone e tablet.

Flow Elite

Perfetto per ambienti ampi, come salotti e open space, Helty Flow Elite garantisce le migliori prestazioni e una gestione smart del ricambio d’aria grazie ai sensori igrometrico, CO2 e VOC integrati. L’illuminazione LED di design, dimmerabile, illumina gli spazi con eleganza e discrezione.

Temi caldi

qualità_aria_inquinamento
Qualità dell'aria, Salute

Qualità aria e inquinamento: che aria respiriamo?

Scopri di più
helty-flow-elite-vmc-salotto
Approfondimenti

Helty Flow Elite: vmc decentralizzata, benessere al centro

Scopri di più
Approfondimenti

Cos'è e quanto costa un impianto di ventilazione meccanica controllata

Scopri di più
qualità aria in casa
Qualità dell'aria, Salute

Qualità dell'aria indoor: respirare sano, per la nostra salute

L’aria è il primo e fondamentale nutrimento per la vita: possiamo restare senza mangiare o bere per qualche giorno, ma non più di un paio di minuti senza respirare.

Scopri di più